top of page

L’ arte come fusione viscerale con la materia.  

Il gesto, la scintilla, il cuore

Estratto da un’ intervista a Luca Napoli

 

” L’ Arte per me è  gesto, immaginazione e materia.
E’ lo spunto per mettere le mani, toccare e creare

e plasmare.
Trasformare la realtà.

Un gesto inconsulto,

un desiderio istintivo e sensuale

di penetrare la materia e di farne parte.

In questo senso l’ artista ha bisogno di essere se stesso. 
Se si riesce ad essere se stessi non c’è bisogno di fingere. E allora c’è…

allora è vera.
Essere se stessi non è facile.
Essere se stessi è la cosa più’ difficile...  però…semplicemente è essere se stessi.

Cioè trasmettere quello che si sente e si pensa rispetto ad un argomento scelto e personale

attraverso un gesto artistico.

(L’ attacco in termini musicali o la pennellata del pittore… per esempio).

Il problema sta nel momento in cui quella stessa cosa che tu vuoi dire, non riesci a dirla perché fondamentalmente hai dei timori: “ e come si vedrà e come non si vedrà..

E se si vedrà così o se si vedrà cosà…

(menate tentennamenti, esitazioni ecc.).

Quello è il “filtro“ che non ti fa partecipare della materia. 
In sè e per sè partecipare è solo l’atto stesso

di partecipare.
Semplicemente quello.

Penetrando, toccando la realtà.

E tentando al massimo delle proprie forze,

di immergersi nella materia e plasmarla.

Questo alla fine è Arte.
E’ trasformare la realtà a seconda del progetto immaginifico che l’ artista vede e percepisce di fronte a sè.

 

Forse questo... ha un senso che consente di mettere in opera un lavoro d’arte senza ” quei preconcetti “

che non le permettono la nascita come materia nuova e originale. 
Un lavoro che nasce e si sviluppa essenzialmente prima nel contatto…

e che poi da dentro esprime il suo essere attraverso le sue radici, le sue scintille, le sue visioni e che comporta una reale trasformazione di cui chi vede e guarda, ascolta e percepisce, sente e si perde,

si emoziona

(anche come spettatore) potrà goderne.

Uno spettatore che in un concetto simile è solo a sua volta parte della trasformazione in atto.

E se ne ha la sensibilità, l’occhio e il cuore per vedere e sentire sarà anche lui stesso Opera.
 

IMG_1237.jpeg

Un sito d’Arte, in movimento.

Arte Figurtiva / Ricerca e Studio del Movimento Coreografico attraverso il Tango e il Suono come esplorazione e contatto .

di Luca Napoli

bottom of page